Lead
Talking with the neighbours: Understanding spatial accommodation during plant development

Lay summary

In sintesi

Le cellule vegetali sono immobili, interconnesse attraverso la parete cellulare e sottoposte ad un’ altissima pressione, che può essere maggiore di quella di un pneumatico. Pertanto, le cellule vegetali hanno sviluppato meccanismi unici per coordinare la formazione dei loro organi. Lo scopo di questo progetto è studiare questi meccanismi durante lo sviluppo delle radici laterali nel modello Arabidopisis.

Soggetto e obiettivi

La formazione delle radici laterali è essenziale per la sopravvivenza delle piante. Dà vita ad un sistema di radici ramificato che permette alle piante sia di esplorare il terreno che le circonda alla ricerca di acqua e nutrienti, che di ancorarsi al suolo.  Le radici laterali si sviluppano dallo strato cellulare più interno della radice primaria e devono attraversare tre strati cellulari sovrastanti per emergere sulla superficie della radice. In un lavoro recente, abbiamo dimostrato che lo sviluppo delle radici laterali richiede una perdita controllata del volume delle cellule attraversate e coinvolge la regolazione di forze meccaniche. Lo scopo di questo progetto è di investigare i meccanismi molecolari che regolano lo sviluppo delle radici secondarie. Questo porterà a nuove conoscenze sui processi che regolano lo sviluppo delle piante.

Contesto socio-scientifico

Questa ricerca premetterà di ottenere nuove e fondamentali informazioni sui meccanismi di sviluppo delle piante, informazioni che potranno essere applicate anche a specie d’interesse agronomico. Più nello specifico, questo aprirà alla possibilità di sviluppare colture con sistemi di radici più efficienti in condizioni estreme, riducendo così l’utilizzo di fertilizzanti.

Parole chiave

Arabidopsis, radici laterali, percezione delle forze meccaniche, controllo del volume cellulare, morfologia, sviluppo.