Project

Back to overview

Italmatica. Comprendere la matematica a scuola, tra lingua comune e linguaggio specialistico

English title Italmatica. Understanding Mathematics at school, through common and specialized language
Applicant Sbaragli Silvia
Number 176339
Funding scheme Project funding (Div. I-III)
Research institution Dipartimento Formazione e Apprendimento SUPSI
Institution of higher education Dipartimento formazione e apprendimento, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana - SUPSI-DFA
Main discipline Applied linguistics
Start/End 01.09.2018 - 31.08.2021
Approved amount 606'106.00
Show all

All Disciplines (2)

Discipline
Applied linguistics
Educational science and Pedagogy

Keywords (6)

specialized language; mathematical expertise; difficulties in Mathematics; comprehension difficulties; mathematical language; linguistic expertise

Lay Summary (Italian)

Lead
Italmatica. Comprendere la matematica a scuola, tra lingua comune e linguaggio specialisticoItalmatica. Understanding Mathematics at School, between Everyday Speech and Specialised LanguageItalmatica. Um Mathe in der Schule besser zu verstehen - zwischen Alltagssprache und FachspracheItalmatica. Comprendre les mathématiques à l'école, entre langage courant et langue spécialiséeLa comprensione del linguaggio della matematica è considerata dalla ricerca in didattica uno dei maggiori ostacoli per l’apprendimento della disciplina a tutti i livelli scolastici e nelle diverse lingue. Il progetto Italmatica si propone di rispondere a questa problematica focalizzandosi sulla lingua italiana in un’ottica di ricerca-intervento basata sul rapporto e la sinergia fra gli aspetti di ricerca scientifica e quelli di ricaduta didattica.
Lay summary

Obiettivi

Gli obiettivi principali del progetto sono:

  1. analizzare le caratteristiche del linguaggio matematico utilizzato nei testi scolastici di scuola elementare e di scuola media in lingua italiana, tramite diverse chiavi di lettura, nella sua specificità di linguaggio specialistico-disciplinare e in rapporto all’uso comune della lingua;
  2. analizzare la comprensione di una selezione di testi matematici da parte degli allievi e individuare in quali aspetti si annidano le difficoltà più frequenti e più rilevanti;
  3. fornire le linee guida per la progettazione di percorsi e materiali didattici combinati di italiano e matematica, volti allo sviluppo delle competenze degli allievi nelle due discipline, allo scopo di migliorare la comprensione, l’interpretazione e l’espressione del sapere.

Il progetto si propone di raggiungere tali obiettivi attraverso il coinvolgimento di figure specializzate negli ambiti della ricerca in linguistica e in didattica della matematica. Dopo una prima fase di definizione delle linee guida teoriche e metodologiche, si procederà con l’individuazione delle caratteristiche linguistiche di un campione significativo di testi didattici, a cui seguiranno le fasi di valutazione della comprensione dei testi selezionati, di traduzione delle analisi effettuate in termini di proposte operative di intervento (percorsi di apprendimento, materiali didattici, corsi di formazione), e di pubblicazione e disseminazione dei risultati a più livelli.

Contesto socio-scientifico

La matematica ha sviluppato nel tempo un linguaggio specialistico che ha caratteristiche di universalità, precisione, efficacia. Tale linguaggio si realizza in testi scritti in cui convivono termini tecnici, figure e grafici, ma anche frasi scritte in lingua comune. La ricerca in didattica della matematica ha da tempo evidenziato come una delle principali cause delle difficoltà nell’apprendimento della disciplina riguardi problemi legati all’acquisizione, alla comprensione e alla gestione del suo linguaggio. D’altra parte, queste difficoltà fanno riferimento a più ampi problemi di comprensione e verbalizzazione conseguenti a una ristretta competenza linguistica di base. Per queste ragioni è importante sostenere il linguaggio specialistico della matematica con un impiego corretto, coerente e coeso della lingua comune, su cui esso si innesta.

In quest’ottica, il fine della ricerca non è solo quello di indagare in modo approfondito i legami fra linguaggio comune e linguaggio specialistico; si tratta anche di individuare gli snodi concettualmente rilevanti su cui impostare e implementare proposte didattiche efficaci e innovative, formazioni rivolte agli insegnanti, disseminazioni e sensibilizzazioni. Il tutto è inserito in una cornice che mira a superare la dicotomia fra discipline umanistiche e discipline scientifiche per andare incontro a un proficuo supporto reciproco: della matematica per l’apprendimento linguistico e della lingua per l’apprendimento della matematica.

Direct link to Lay Summary Last update: 04.07.2018

Responsible applicant and co-applicants

Employees

Project partner

Abstract

La ricerca in didattica ha da tempo individuato nella comprensione del linguaggio della matematica uno dei maggiori ostacoli per l’apprendimento della disciplina, a tutti i livelli scolastici e nelle diverse lingue. La matematica è infatti caratterizzata da un linguaggio denso di informazioni e ricco di termini e costrutti non propri del linguaggio comune. Se non preso in considerazione nel processo di insegnamento/apprendimento, questo aspetto rischia di condurre ad allontanamenti e difficoltà degli allievi nei confronti della disciplina. Il progetto Italmatica si propone di indagare questa problematica focalizzandosi sulla lingua italiana, configurandosi come un progetto di ricerca-intervento per i livelli di scuola elementare e media. Esso è infatti orientato in modo sinergico sia alla prospettiva di ricerca scientifica, sia a quella di ricaduta didattica nel mondo scolastico. Gli obiettivi che ci si pone riguardano dunque i seguenti aspetti, di natura teorico-descrittiva e applicativa:• analizzare le caratteristiche del linguaggio matematico utilizzato nei testi scolastici di scuola elementare e di scuola media in lingua italiana, tramite diverse chiavi di lettura, nella sua specificità di linguaggio specialistico-disciplinare e in rapporto all’uso comune della lingua;• analizzare la comprensione di una selezione di testi matematici da parte degli allievi e individuare in quali aspetti si annidano le difficoltà più frequenti e più rilevanti;• fornire linee guida per la progettazione di percorsi e materiali didattici combinati di italiano e matematica, volti allo sviluppo delle competenze degli allievi nelle due discipline, allo scopo di migliorare la comprensione, l’interpretazione e l’espressione del sapere.La presenza nel team di Italmatica di persone specializzate nella ricerca in linguistica e in didattica della matematica è uno dei maggiori punti di forza del progetto, insieme alla presa di coscienza di quanto manchino ancora nel panorama della ricerca internazionale studi approfonditi che mettano in relazione due dimensioni culturali, quella scientifica e quella umanistica, in modo analitico e sistematico. In questo senso, la cornice di senso in cui il progetto è inserito è caratterizzata da una convinzione: che sia possibile individuare, nell’apprendimento della matematica e nell’apprendimento della lingua italiana, un supporto reciproco.
-