Project

Back to overview

La semplificazione sintattica nella poesia italiana tra Leopardi e i "Canti di Castelvecchio"

English title The syntactic simplification in the Italian poetry from Leopardi to "Canti di Castelvecchio"
Applicant Genetelli Christian
Number 156901
Funding scheme Project funding (Div. I-III)
Research institution Séminaire de littérature italienne Faculté des Lettres Université de Fribourg
Institution of higher education University of Fribourg - FR
Main discipline Romance languages and literature
Start/End 01.09.2015 - 31.12.2019
Approved amount 155'852.00
Show all

Keywords (13)

Storia della lingua; sintassi; Pascoli; Leopardi; metrica; Scapigliatura; poesia; Novecento; Ottocento; Carducci; Manzoni; D'Annunzio; stilistica

Lay Summary (Italian)

Lead
Oggetto dell'indagine è l’evoluzione della sintassi nella lingua poetica italiana dal secondo decennio dell’Ottocento, dalle esperienze di Leopardi e Manzoni, fino al 1903, anno della prima edizione dei "Canti di Castelvecchio" di Giovanni Pascoli. La ricerca mira a costruire una mappatura essenziale dei fenomeni sintattici in un corpus ampio e rappresentativo di autori, selezionando alcuni generi metrici particolari.
Lay summary

Soggetto e obiettivo
La ricerca vuole colmare una grave lacuna nella conoscenza di un periodo fondamentale per la storia della lingua e della letteratura italiane: a una conoscenza approfondita dell'evoluzione della lingua poetica ottocentesca per quanto riguarda i fenomeni lessicali e fonomorfologici si oppone, infatti, una pressoché nulla considerazione dei fatti sintattici. L’intelligenza degli aspetti che ci si propone di indagare, invece, costituisce un punto nodale, perché essi si collocano all’incrocio dei principali costituenti del discorso poetico, coinvolgendo fenomeni linguistici, retorici e metrici.
Una ricerca di tale complessità ha bisogno innanzitutto dell’elaborazione di un metodo che riduca i fattori di validità occasionale, naturalmente connessi con il tipo di indagine: la novità e l’interesse del progetto risiedono, allora, non solo nei risultati che ci si attende, ma anche nella messa a punto di un metodo e di un approccio nuovi, basati sulla misurazione sistematica di parametri univoci distesi su un arco cronologico ampio.
 

Contesto scientifico
Il lavoro si colloca all'incrocio tra le prospettive storico-linguistica, storico-letteraria e metrica, andando a toccare diversi attori degli studi letterari, con ricadute, anche metodologiche, su ciascuno di essi. Oltre che come un utile contributo alla conoscenza dell'evoluzione della lingua poetica italiana, esso si propone perciò anche come uno strumento innovativo e prezioso per l’analisi stilistica.

Direct link to Lay Summary Last update: 16.04.2015

Responsible applicant and co-applicants

Employees

Publications

Publication
Italia, patria dell'ermo colle
MottaUberto (2019), Italia, patria dell'ermo colle, in Vita e Pensiero, (3), 5-9.
Per il nuovo commento ai Canti leopardiani di Luigi Blasucci
Genetelli Christian (2019), Per il nuovo commento ai Canti leopardiani di Luigi Blasucci, in Prassi Ecdotiche della Modernità Letteraria, 4(II), 197-211.
Un'ipotesi per "Accelerato" di Eugenio Montale
Genetelli Christian (2017), Un'ipotesi per "Accelerato" di Eugenio Montale, in Strumenti critici, XXXII(n. 2), 159-168.
Introduzione ai lavori. Sintassi e rinnovamento della poesia tra Ottocento e Novecento
GenetelliChristian, Introduzione ai lavori. Sintassi e rinnovamento della poesia tra Ottocento e Novecento, in Sintassi e rinnovamento della poesia tra Ottocento e Novecento, Université de FribourgI libri di Emil, Bologna.
Sintassi e rinnovamento della tradizione tra primo e medio Ottocento
Sara Pacaccio, Sintassi e rinnovamento della tradizione tra primo e medio Ottocento, in Sintassi e rinnovamento della poesia tra Ottocento e Novecento, Université de FribourgI libri di Emil, Bologna.

Collaboration

Group / person Country
Types of collaboration
Université de Lausanne Switzerland (Europe)
- in-depth/constructive exchanges on approaches, methods or results
Università di Verona Italy (Europe)
- in-depth/constructive exchanges on approaches, methods or results
- Publication

Scientific events



Self-organised

Title Date Place

Communication with the public

Communication Title Media Place Year
Media relations: radio, television Uberto Motta, La parola e la cosa ilpostodelleparole.it International Italian-speaking Switzerland 2020

Abstract

Il progetto si propone di indagare l’evoluzione della sintassi nella lingua poetica italiana a partire dalle esperienze di Leopardi e Manzoni fino al 1903 (anno della prima edizione dei "Canti di Castelvecchio"), al fine di costruire una mappatura essenziale dei fenomeni sintattici attraverso la misurazione sistematica di parametri specifici in un corpus ampio e rappresentativo di autori, all'interno di alcuni generi metrici particolari.La ricerca vuole colmare una grave lacuna nella conoscenza di un periodo fondamentale per la storia della lingua e della letteratura italiane: a una conoscenza approfondita dell'evoluzione della lingua poetica ottocentesca per quanto riguarda i fenomeni lessicali e fonomorfologici si oppone, infatti, una pressoché nulla considerazione dei fatti sintattici. L’intelligenza degli aspetti che ci si propone di indagare, invece, costituisce un punto nodale, perché essi si collocano all’incrocio dei principali costituenti del discorso poetico, coinvolgendo fenomeni linguistici, retorici e metrici. Il lavoro perciò esonda da una prospettiva rigidamente storico-linguistica e si configura come uno strumento utile all’analisi stilistica e allo studio letterario.Una ricerca di tale complessità ha bisogno innanzitutto dell’elaborazione di un metodo che riduca i fattori di validità occasionale, naturalmente connessi con il tipo di indagine: l’interesse del progetto, allora, risiede non solo nei risultati che ci si attende, ma anche nella novità dell'approccio, basato sulla misurazione sistematica di parametri univoci distesi su un arco cronologico ampio. La validità del metodo è già stata saggiata nell’articolo di Sara Pacaccio "Prime ricognizioni per uno studio della sintassi nella poesia italiana tra gli « Inni sacri » e i « Canti di Castelvecchio »", apparso in "Stilistica e Metrica Italiana" (2014, pp. 95-128).
-