Project

Back to overview

Edizione critica e commento delle Rime di Giuliano di Lorenzo de’ Medici

English title Critical edition and commentary of Giuliano de' Medici's Poems
Applicant Motta Uberto
Number 149237
Funding scheme Project funding (Div. I-III)
Research institution Séminaire de littérature italienne Faculté des Lettres Université de Fribourg
Institution of higher education University of Fribourg - FR
Main discipline Romance languages and literature
Start/End 01.01.2014 - 31.12.2016
Approved amount 225'546.00
Show all

All Disciplines (2)

Discipline
Romance languages and literature
General history (without pre-and early history)

Keywords (8)

Lirica rinascimentale; Letteratura di corte; Petrarchismo; Giuliano de' Medici (1479-1516); Niccolò Machiavelli; Rinascimento; Filologia italiana; Firenze

Lay Summary (Italian)

Lead
Giuliano de’ Medici (1479-1516), figlio di Lorenzo il Magnifico e fratello di papa Leone X, è una figura di primo piano del Rinascimento. Raffinato gentiluomo e cultore delle arti, egli fu anche autore di circa cento poesie in volgare toscano, che offrono un punto di vista originale e ancora poco frequentato sulla vita e la cultura del primo Cinquecento in Italia.
Lay summary

Soggetto e obiettivo

 

Le liriche di Giuliano sono influenzate dai più vivaci movimenti della poesia italiana del suo tempo. Esse furono diffuse in numerose raccolte manoscritte cinquecentesche, sia singolarmente che in gruppi più ampi, alcuni dei quali furono forse trascritti dallo stesso autore. Il progetto intende innanzitutto portare a termine la ricerca di testi superstiti nei testimoni antichi, e procedere ad un’edizione critica che  ne ricostruisca la forma originale ed elimini quelli di falsa attribuzione. La seconda fase del progetto prevede la stesura di un commento che spieghi e risolva i passaggi poco chiari e metta in luce debiti e richiami alla lirica precedente e contemporanea, così che queste poesie possano essere comprese e valorizzate appieno, contribuendo a delineare un ritratto più nitido della figura di Giuliano de’ Medici.

 

Contesto socio-scientifico

 

Secondo un approccio storico-critico, il progetto intende fornire un’edizione dei testi che si adegui ai canoni della moderna filologia, mantenendo un’attenzione costante al contesto storico e alle ricadute critiche e interpretative delle scelte formali e intertestuali. Il commento mira a fornire un quadro il più possibile organico, che faciliti la comprensione dei testi e una migliore conoscenza del loro autore, offrendo un nuovo contributo allo studio di un momento fondamentale della cultura rinascimentale italiana ed europea.

 

Direct link to Lay Summary Last update: 01.10.2013

Responsible applicant and co-applicants

Employees

Publications

Publication
Da Milano a Urbino. Su due canzoni di Giuliano de’ Medici e Baldassarre Castiglione
Vagni Giacomo, Da Milano a Urbino. Su due canzoni di Giuliano de’ Medici e Baldassarre Castiglione, in Versants, 64, n.k..
Per una nuova edizione delle "Rime" di Giuliano di Lorenzo de' Medici
Vagni Giacomo, Per una nuova edizione delle "Rime" di Giuliano di Lorenzo de' Medici, in Filologia Italiana, 13, 193-224.

Collaboration

Group / person Country
Types of collaboration
Università di Firenze - SAGAS Italy (Europe)
- in-depth/constructive exchanges on approaches, methods or results
Université de Lausanne - Section d'Italien Switzerland (Europe)
- in-depth/constructive exchanges on approaches, methods or results
- Research Infrastructure
Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano Italy (Europe)
- in-depth/constructive exchanges on approaches, methods or results
- Research Infrastructure
- Exchange of personnel

Scientific events

Active participation

Title Type of contribution Title of article or contribution Date Place Persons involved
Approcci interdisciplinari al petrarchismo. Tra Italia e Germania Individual talk Capei d'oro. Fortuna rinascimentale di un topos petrarchesco 27.10.2016 Berlin, Germany Motta Uberto;
Forme della critica nel Settecento Individual talk I poeti del Cinquecento nelle prose di Parini e Bettinelli 13.10.2016 Lausanne, Switzerland Vagni Giacomo;
Tradizioni petrarchesche. Dal Veneto all’Europa Individual talk Il gentiluomo innamorato 03.12.2015 Verone, Italy Motta Uberto;
Anatomie(s) d’une anatomie. Nouvelles recherches sur les Blasons du corps féminin Individual talk Il canone rinascimentale italiano : lettere e arti a confronto 19.11.2015 Fribourg, Switzerland Motta Uberto;


Knowledge transfer events

Active participation

Title Type of contribution Date Place Persons involved
Internationaliser les études lyriques. Quel dialogue entre les traditions? Talk 06.10.2016 Leysin, Switzerland Motta Uberto;
Séminaire d'études italiennes Talk 02.10.2015 Chambéry, France Motta Uberto;
Giornata di studi italiani Performances, exhibitions (e.g. for education institutions) 21.10.2014 Fribourg, Switzerland Vagni Giacomo;


Associated projects

Number Title Start Funding scheme
164131 Lirica in Italia, 1494-1530. Esperienze ecdotiche e percorsi storiografici 01.04.2016 Scientific Conferences
174066 Lirici del Cinquecento da Crescimbeni a Croce. Il petrarchismo come mito fondativo della modernità letteraria italiana 01.05.2018 Ambizione
156489 La poesia a Firenze dalla morte di Lorenzo il Magnifico al ritorno dei Medici: 1492-1512 01.09.2015 Project funding (Div. I-III)

Abstract

Tra le personalità più misteriose e affascinanti del Rinascimento italiano è la figura di Giuliano de’ Medici, la cui tomba realizzata da Michelangelo si trova nella Sacrestia Nuova di S. Lorenzo a Firenze. Figlio di Lorenzo il Magnifico e fratello di Leone X, si trovò per un frangente ai vertici della scena politica fiorentina e italiana, tanto è vero che a lui in un primo momento Machiavelli pensò di dedicare "Il Principe". Meno conosciuta, ma fondamentale per definire la ricchezza e complessità della sua figura, è la sua produzione poetica, di cui questo progetto si propone di realizzare una nuova edizione critica e commentata, in vista del quinto centenario della morte, che cadrà nel 2016.La ricerca si colloca nell’ambito degli studi sulla lirica italiana fra Quattro e Cinquecento, secondo la tradizione filologica e critica peculiare della scuola friburghese, fondata da Contini e Billanovich intorno alla metà del secolo scorso. Il progetto si inserisce inoltre nella linea di studi sulla civiltà italiana, e in particolare fiorentina, del Rinascimento, promossi presso il Dipartimento di Scienze Storiche dell’Università di Friburgo dal prof. Volker Reinhardt e dal suo gruppo di lavoro.L’importanza dei testi poetici di Giuliano dipende prima di tutto dalla singolare vicenda storica e culturale in cui si inseriscono, poiché in essi si sommano e si intrecciano le tre correnti più vitali della letteratura italiana di questo periodo: quella fiorentina, in particolare attraverso Lorenzo il Magnifico e Poliziano; quella cortigiana, il cui personaggio di spicco è Serafino Aquilano; quella petrarchista, incarnata da Pietro Bembo. Giuliano è riconosciuto come interlocutore dai letterati del suo tempo (su tutti Bembo e Castiglione), e le sue liriche offrono un punto di vista privilegiato per osservare l’evoluzione della scena artistica e letteraria italiana del pieno Rinascimento.La ricerca su Giuliano è ferma, salvo pochissime eccezioni, agli anni Quaranta del secolo scorso. È dunque utile e necessario che si imposti uno studio monografico che ne aggiorni il profilo, ne illumini le zone d’ombra, e affronti i documenti e i testi con gli strumenti della moderna filologia. Si tratterà pertanto di effettuare il censimento sistematico dei testimoni manoscritti delle liriche, per ricostituire un testo più affidabile e stabilizzare un corpus che è ora afflitto da numerosi problemi attributivi. La ricostruzione della tradizione dei testi può offrire un contributo per valutare anche la ricezione e diffusione della lirica primo-cinquecentesca, e offrire uno strumento che possa indicare nuove direzioni allo studio della società letteraria del periodo, e delle sue dinamiche.La ricerca intende inoltre fornire un commento sistematico alle rime, che indichi i riferimenti intertestuali impliciti nel contesto storico-culturale in cui furono composte. Un simile approfondimento potrà consentire una miglior valutazione della produzione letteraria del Medici, aggiornare con nuove tessere il profilo dell’autore e dei suoi interlocutori, offrire suggerimenti e stimoli per nuove ricerche sulla cultura e sulla poesia in un momento decisivo per la nascita del classicismo volgare.
-